martedì 15 settembre 2020

La famiglia ha bisogno di ricominciare da Cristo



A Loreto il Pellegrinaggio delle Famiglie per la Famiglia

Sabato 12 Settembre la Basilica di Loreto si è riempita di colori. Erano i colori dei fazzoletti sventolati dalle famiglie arrivate da tante regioni del centro-nord per la tredicesima edizione del Pellegrinaggio nazionale delle Famiglie per la Famiglia promosso dal Rinnovamento nello Spirito Santo. Un evento che quest’anno si è svolto con modalità diverse. Innanzitutto perché ha avuto luogo in due santuari mariani, Pompei e Loreto. In secondo luogo perché le normative in vigore contro la pandemia non hanno permesso lo svolgimento di un pellegrinaggio fisico e così le famiglie si sono ritrovate a Pompei per la recita del Santo Rosario della Famiglia, e a Loreto dove sono stati proclamati l’atto di affidamento delle famiglie alla Santa Famiglia di Nazareth e l’atto di affidamento dei bambini e ragazzi a Maria alla vigilia del nuovo anno scolastico, seguiti dalla celebrazione eucaristica presieduta dall'Arcivescovo di Loreto Mons. Fabio dal Cin.

La famiglia nel progetto di Dio

“La famiglia è il prolungamento dell’abbraccio del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, e proprio da quest’amore divino derivano le relazioni familiari di amore, di accoglienza, di pazienza, di perdono, di sacrificio, di dedizione, fino all'eroismo.” Con queste parole l’Arcivescovo ha esortato tutti i componenti della famiglia a superare la tentazione dell’individualismo per trovare sempre forme nuove per esprimere l’amore, la sincerità nelle relazioni, l’attenzione all'altro, fino al dono totale di sé stessi.

Atto di Affidamento Bambini
Mons. Dal Cin ha poi ricordato a tutti che “La Santa Casa di Nazareth, custodisce la memoria sempre viva della famiglia di Nazareth, ed è il messaggio di speranza che ci dice che la famiglia è mossa da una forza interiore impressa da Dio, che nessuna condizione sociale o civile potrà mai soffocare.” Non possiamo osservare la famiglia posando lo sguardo solo sulle statistiche che parlano della fine della famiglia, del declino della famiglia, soffermandoci sulla paura di sposarsi, sulla paura di avere figli, di impegnarsi per sempre. Non possiamo porci davanti alla famiglia come accanto ad una persona malata, perché la famiglia nel grande disegno di Dio, è già dotata di un’energia divina che è scaturita dallo Spirito donato da Gesù sulla croce, che è vivo in ogni famiglia e che dona forze straordinarie di riabilitazione, di risanamento, di ripartenza che sono invincibili perché sono animate dallo spirito del Cristo risorto.

Il perdono

E tra queste forze c’è la forza del perdono.

“Potremmo dire così del Vangelo di questa sera.” - ha continuato l’Arcivescovo – “Quante volte Signore bisogna perdonarsi in famiglia? E il Signore ci risponde: non sette, ma settanta volte sette, cioè sempre. Perché senza perdono la famiglia non regge. Perché? Perché non esiste la famiglia perfetta. Non esistono genitori perfetti, e non esistono nemmeno figli perfetti. La fragilità appartiene a tutti. Pertanto non esiste un matrimonio sano o una famiglia sana senza l’esercizio quotidiano del perdono.”

Il perdono ci pone di fronte ad una scelta: vale di più il legame che ho con te marito, con te moglie, con te genitore, con te figlio, o vale di più il torto subito? Dobbiamo essere capaci di vincere con la grazia di Dio la fatica del perdono.

Ripartire da Cristo

Abbiamo una guida, un esempio da seguire: Gesù.
Dopo essere stato umiliato, offeso, accusato ingiustamente, messo a morte e abbandonato, è ritornato dai suoi discepoli, perché il legame con loro era più importante. E allora quando facciamo fatica a perdonare, soprattutto in famiglia, contempliamo le piaghe del Cristo crocefisso, e chiediamo il dono dello Spirito che dalla croce si sprigiona perché ciascuno di noi sia capace di perdono.

La famiglia è per sé stessa una scuola di perdono. Non lasciamo mai finire la giornata senza chiederci scusa, senza fare la pace fra marito e moglie, tra genitori e figli, tra fratelli e sorelle…

“Abbiamo tutti di bisogno ripartire, ecco si riparte dal perdono, dal perdono ricevuto da Cristo. Ricominciare da Cristo. Anche la famiglia ha bisogno di ricominciare da Cristo, l’unico e necessario salvatore della famiglia.”

Video dell'evento di Pompei

Video dell'evento di Loreto

ph@Silvio Terranova

Nessun commento:

Posta un commento