giovedì 26 novembre 2020

Vegliate, perché non sapete quando è il momento

 

Commento al Vangelo per bambini e ragazzi Mc. 13, 33-37 I Domenica d'Avvento 29 Novembre 2020

La Parola

Mc 13,33-37

Dal Vangelo secondo Marco 

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. È come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare.

Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo che, giungendo all'improvviso, non vi trovi addormentati.

Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!».

Parola del Signore

Pigiama party con sorpresa

Il Commento 

Sofia quella sera era veramente entusiasta. Laura l’aveva invitata per un pigiama party con le sue amiche. Le attendeva una serata di giochi, film e popcorn e poi avrebbero dormito tutte insieme.

Le ragazze sistemarono i loro sacchi a pelo davanti alla grande TV scelsero il film da guardare. Sul tavolino erano pronti popcorn, pizza e bibite.

Tutto era perfetto, fino a quando la madre di Laura entrò nella stanza e disse: "Più tardi stasera, qualcuno vi farà una sorpresa". Le ragazze non stavano più nella pelle e volevano a tutti i costi saperne di più. Ma la mamma di Laura non disse niente di più. "Dovrete stare sveglie e lo scoprirete".

Fra un film, uno spuntino e un gioco, le ragazze passarono la serata a cercare di capire quale fosse la sorpresa annunciata dalla mamma di Laura. Più passava il tempo e più le ragazze erano eccitate all’idea.

La notte però era lunga, e loro non erano abituate a stare sveglie fino a tardi. Cominciarono così ad addormentarsi, una dopo l’altra.

"Mamma!" Sofia sussurrò. "Mi hai messo paura! Cosa stai facendo qui?"

"Io e le altre mamme siamo rimaste tutte qui e volevamo vedere chi fra voi poteva rimanere sveglia più a lungo", le disse la mamma. "Hai vinto tu!"

"Quindi sei tu la sorpresa?" Sussurrò Sofia delusa.

"No!" sussurrò la mamma facendo un passo indietro. "La sorpresa è questa." A quel punto Sofia vide entrare suo padre con pacco enorme. Le luci della stanza si accesero e molte delle ragazze si svegliarono. Sofia iniziò ad aprire il pacco sorpresa, e si rese conto che dentro c’era la bambola che voleva da tanto tempo. Prima ancora di finire di scartare il regalo, corse al piano di sopra da sua mamma e suo papà e li abbracciò forte.

"Grazie!" disse Sofia ai suoi genitori. "Vi voglio bene."

Gesù dono per la nostra vita

L'impegno 

Sofia restò sveglia, in attesa, voleva scoprire che cosa fosse la sorpresa.

Gesù disse ai suoi seguaci di vegliare. Loro hanno aspettato che Gesù tornasse, ma non sapevano come o quando sarebbe venuto. Oggi, aspettiamo ancora che Gesù venga, che si fermi con noi, che ci chiami a Lui.

Come Sofia si fece trovare pronta, Egli vuole che anche noi ci facciamo trovare pronti, per essere preparati alla sorpresa.

E se Gesù si presentasse oggi, qui davanti a voi, cosa gli direste? Che cosa sareste pronti a fare per lui?

Nessun commento:

Posta un commento